Cinema

VICE   L'UOMO NELL'OMBRA

Potente e graffiante film biografico su una delle figure più potenti (e paradossalmente meno conosciute) degli Stati Uniti di inizio 2000: Dick Cheney, vice presidente di George W. Bush.
Monumentale la prova di Christian Bale.
Ottimi il cast e la regia di McKay (La Grande scommessa).

Il meglio del 71 festival di cannes   Miglior regia al Festival.

Bellissima storia d’amore irrisolta e irrealizzabile sullo sfondo della Guerra Fredda. Storia di confini e ideologie, romantica e dolorosa, delicata e feroce; film in 4:3 e in bianconero, conferma il grande Pawlikowski, premio Oscar con Ida.

Drammatico, Polonia; durata 1h 25’

SUMMER

Il meglio del 71 festival di cannes

Kirill Serebrennikov racconta gli esordi di Viktor Coj e dei Kino, la più importante rock band russa degli anni Ottanta. In bianco e nero, Summer racconta di una splendida e irripetibile stagione rock in Unione Sovietica e nel mondo.

Musicale/Biografico, Russia; durata 2h 05’

IN GUERRA

Il meglio del 71 festival di cannes  

Il sodalizio tra il regista Stéphane Brizé e l’attore Vincent Lindon continua per raccontare ancora una volta una storia di lotta proletaria, di battaglie e di rispetto per il lavoro. Nostalgico e, insieme, attualissimo, è un film manifesto che non stanca un solo minuto.

Drammatico, Francia; durata 1h 45’

GIRL

Il meglio del 71 festival di cannes   Miglior opera prima.

Lara ha 15 anni e sogna di diventare una ballerina. Lara vuole danzare come una ragazza, ma è nata maschio. Girl è un piccolo capolavoro pieno di pudore sul disagio di abitare un “corpo altro” e sui cambiamenti del corpo e dell’anima

Drammatico, Belgio; durata 1h 45’

UN AFFARE DI FAMIGLIA

Il meglio del 71 festival di cannes  Palma d’oro al Festival.

Dalla regia del maestro giapponese Kore'eda, uno splendido affresco contemporaneo sul senso della famiglia, sui valori e sulla solidarietà sociale.

Drammatico, Giappone; durata 2h

LONTANO DA QUI

Una maestra d’asilo, delusa dalla vita, scopre in un suo piccolo alunno un grande talento per la poesia. Una storia che tenta di parlare di Poesia e della sua assenza nel contemporaneo. Bravissima Maggie Gyllenhaal.

Pagine