News Detail

Jan 10, 2017

Golden Globe 2017

Sette nomination, sette Golden Globes: la 74esima edizione dei premi consegnati dalla Hollywood Foreign Press Association è stata dominata da La La Land, il musical diretto da Damien Chazelle che ora punta direttamente all’Oscar. Che sarebbe stato un trionfo su tutta la linea lo si era capito sin dall’inizio, con il conduttore Jimmy Fallon protagonista, insieme ad alcuni dei nominati, di un prologo musical ispirato proprio alla pellicola con Emma Stone e Ryan Gosling. E l’en plein successivo (miglior film commedia o musical, regia, sceneggiatura, colonna sonora, canzone originale, migliore attrice e migliore attore) ha annichilito gli avversari.
Si è difeso più che bene Elle, il film francese di Paul Verhoeven, che ha portato a casa il premio come miglior film straniero e quello all’attrice drammatica andato a Isabelle Huppert, mentre un Golden Globe a testa è andato a Moonlight (miglior film drammatico), Fences (Viola Davis attrice non protagonista), Animali notturni (Aaron Taylor-Johnson attore non protagonista), Manchester by the Sea (Casey Affleck attore drammatico) e Zootropolis (premiato come miglior film d’animazione). Nessun premio per La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson, Florence con Meryl Streep (premiata con il Cecil B. DeMille Award) e Lion (con Nicole Kidman e Dev Patel).Molto più equilibrata, invece, la competizione sul fronte televisivo, con tre Golden Globe per The Night Manager andati agli attori Hugh Laurie, Tom Hiddleston e Olivia Colman, due per The Crown (miglior serie drama e migliore attrice drammatica a Claire Foy), American Crime Story (miglior miniserie e migliore attrice in una miniserie a Sarah Paulson) e Atlanta (migliore serie commedia e migliore attore comedy a Donald Glover). Billy Bob Thornton ha portato a casa il premio al miglior attore in una serie drammatica per Goliath, mentre Tracee Ellis Ross ha avuto la meglio come migliore attrice in una serie comedy.
Nessun premio per Transparent, Il Trono di Spade, Mr. Robot, This is Us, The Night of, Westworld, Mozart in the Jungle, The Americans. A bocca asciutta anche Stranger Things, uno dei successi di questa stagione firmato Netflix, con Winona Ryder che ha dovuto soccombere di fronte alla intensa interpretazione di Claire Foy nei panni di Elisabetta II d’Inghilterra.